• fc@francescocaprile.coach

3 domande per essere felici

ESSERE FELICI: BASTANO 3 DOMANDE

Le Nazioni Unite, nel 2012, hanno stabilito che lo scopo fondamentale dell’Umanità è essere felici. Puoi capire, quindi, come questo sia un obiettivo che tutti noi dobbiamo perseguire per vivere la vita pienamente.

Ultimamente mi capita di incontrare persone che, a malincuore, vivono la loro vita con apatia, bloccate in situazioni che pensano le rendano felici.

Ma, a ben vedere, sono semplicemente nella loro zona di comfort.

Sono nel porto sicuro, lontano dalle onde impetuose del mare aperto, saldamente ancorate al molo.

Vivono guardando le stagioni che passano, guardando le altre navi che hanno deciso di mollare l’ancora e salpare verso il mare aperto.

Di tanto in tanto, fanno qualche operazione di manutenzione al loro scafo che, giorno dopo giorno, anno dopo anno, si rovina sempre di più.

Sicuramente, un gran senso di sicurezza che, però, ti tiene lontano dalla vera felicità che potresti trovare uscendo dal porto e navigando a vele spiegate verso orizzonti più felici.

Lo so, fa paura. Ma è l’unica strada.

E, allora, credo che capire come essere felici, veramente, sia ciò che dobbiamo raggiungere per vivere una vita degna di essere vissuta, alle nostre condizioni.

In effetti, credo che sia la cosa più importante di tutte.

La vita è una sola e deve essere vissuta all’insegna della felicità. Della nostra felicità.

Non possiamo vivere i nostri giorni facendo le cose solo per dovere.

Non possiamo vivere i nostri giorni facendo ciò che rende felici solo le altre persone.

Non possiamo vivere i nostri giorni lontani dal nostro scopo di vita.

Essere felici non solo è, ovviamente, un piacere ma è anche un dovere.

Abbiamo il dovere di essere felici.

Siamo nati per essere felici e stare bene.

Siamo programmati per essere felici.

Purtroppo, però, nessuno ti dice come essere felice, anche perché non esiste alcuna ricetta che ti possa mostrare i passi esatti da compiere per raggiungere la felicità.

Sarebbe bello (forse), ma così non è. Mettiti il cuore in pace.

Porta

CI SONO TANTE FELICITÀ DIVERSE, SCEGLI LA TUA

Sulla ricerca della felicità sono state proposte moltissime teorie.

Molte persone pensano che la felicità sia quella dettata dalla società, dalla cultura e dalla famiglia.

Chiariamoci: può essere, ma non è detto.

Una cosa sola riecheggia tra i monti della vita: la felicità non è una sola, non è un concetto unico ed astratto.

Mi spiego meglio.

Se io ti chiedessi “che cos’è per te la felicità?“, tu mi risponderesti in un certo modo.

Se facessimo la stessa domanda ad altre mille persone, riceveremmo altrettante risposte diverse.

Non giuste, non sbagliate. Semplicemente, diverse.

Questo perché ognuno di noi interpreta il mondo in cui viviamo in un modo del tutto singolare ed unico.

E allora che senso ha cercare una ricetta standard per la felicità?

Se qualcuno ti desse la sua ricetta della sua felicità, secondo te, riusciresti ad essere felice?

Pensa, banalmente, a tutte quelle uscite con gli amici o con il partner dove sei dovuto scendere a compromessi. Tu volevi fare qualcosa e le altre persone un’altra cosa ancora. Il motivo è presto detto: non a tutti piacciono le stesse cose, come non tutti sono felici allo stesso modo.

Ed è questo, secondo me, il punto centrale della questione.

Per questo, voglio regalarti un esercizio molto potente che sono sicuro troverai veramente illuminante.

Scrivere

ESERCIZIO: LA FELICITÀ IN 3 DOMANDE

Quando si parla di concetti profondi, vuoi la felicità, vuoi l’amore, vuoi il rispetto, vuoi qualsiasi altro desiderio o valore umano, il discorso è sempre lo stesso.

Per capire come raggiungere qualcosa, dobbiamo prima sapere com’è fatto (se devi prendere un taxi, devi saper riconoscere un taxi).

 

Passo 1 – Che cos’è, per me, la felicità?

Parlando della felicità (ma lo stesso discorso lo puoi fare per tutto ciò che è presente nella tua vita), soffermati a pensare: che cos’è, per te, la felicità?

Pensaci.

Prendi un foglio di carta, apri una nota sul computer o sul telefono, scrivilo sui muri, ma scrivilo! La nostra mente è brava a produrre un volume enorme di pensieri e, se non li scrivi, ben presto li scorderai. Quindi, ti scorderai di che cosa intendi tu per felicità.

E se ti scordi che cosa sia per te la felicità, come farai a capire di averla raggiunta?

Quindi, scrivi tutto ciò che per te è la felicità.

Prenditi tutto il tempo che ritieni necessario.

Ferma qui la lettura dell’articolo e riprendila quando avrai finito di scrivere che cos’è per te la felicità.

 

Bene, adesso hai, davanti ai tuoi occhi, il ritratto della tua felicità.

Come ti fa sentire? Ti rispecchia? Ci avevi mai pensato? C’è qualcosa che cambieresti?

Adesso, finalmente, sai che cosa per te è la felicità.

Il primo passo lo hai compiuto, grande!!!

Adesso è necessario compiere un’altro passo.

Forse, il passo più importante, quello più pratico, quello più sfidante.

Prendi un altro foglio perché adesso è ora di scrivere.

 

Passo 2 – Che cosa deve accadere affinché io mi senta felice?

Prima hai definito che cosa significa per te essere felice. Ed è stato il primo passo.

Adesso andiamo oltre, più nello specifico.

Che cosa deve accadere affinché tu ti senta felice? Che cosa deve accadere affinché tu raggiunga la tua felicità?

Rispondi a questa domanda nel modo più specifico, preciso e puntuale possibile.

Devi conoscere esattamente tutte quelle cose che devono esserci e che devi vivere affinché tu ti senta felice.

È un po’ come se la felicità fosse il piatto da preparare, mentre le risposte a questa domanda è come se fossero gli ingredienti.

Ti faccio un esempio, sull’amore, per farti capire meglio: che cosa deve accadere affinché tu ti senta amato/a? La risposta potrebbe essere: il mio compagno/a mi deve portare a cena una volta a settimana (si fa per dire, ovviamente).

Queste risposte sono fondamentali perché saranno il metro di paragone per capire se sei felice oppure no. Ma, soprattutto, queste risposte ti permettono di stilare una lista di azioni concrete per arrivare ad essere felice. Un po’ come se fosse i punti di una rotta sulla mappa per arrivare alla felicità. Devi sapere se sei sulla rotta giusta per capire se ti stai avvicinando alla tua destinazione, no?

 

Passo 3 – Quali azioni devo compiere, adesso?

Eccoci arrivato al terzo, ed ultimo passo, di questo esercizio per capire come raggiungere la felicità.

Come sempre, sono le azioni che plasmano la nostra vita.

Se ci rifletti, la persona che siamo oggi è il risultato di tutte le azioni che abbiamo compiuto, nel bene e nel male.

Adesso sai che cosa significa, per te, essere felice.

Sai che cosa deve accadere affinché tu viva la felicità.

Adesso è il momento di capire cosa fare, nel concreto, per realizzare la tua felicità.

Stabilire un piano di azioni decise, concrete ed efficaci è la ciliegina sulla torta, che ha un’importanza stratosferica. Senza azioni, si rimane fermi, immobili.

Quindi, adesso, è arrivato il momento di mettere nero su bianco le azioni future che ti faranno raggiungere la tua felicità.

Risultati

CONCLUSIONI

Bene, adesso hai tra le mani un esercizio pratico di coaching che ti permette di capire come fare ad essere felice.

Spesso, le persone non raggiungono ciò che desiderano perché, semplicemente, non sanno bene che cosa desiderino.

Si, certo, sanno che vogliono stare bene, sanno che vogliono essere felici, sanno che non vogliono stare male.

Ma se poi gli chiedi che cosa vogliono nel concreto, non sanno risponderti.

Adesso hai uno strumento che potrai usare anche in ogni altro ambito della tua vita, per ogni obiettivo futuro o per ogni sogno che vorrai raggiungere.

Non ti preoccupare se durante la risposta alle 3 domande puoi provare qualche difficoltà, è del tutto normale inizialmente. Potresti trovare qualche leggero intoppo nella fase n. 3. Se cosi fosse, sei liberissimo di contattarmi e sarò felice di darti una mano.

Nel frattempo, ti lascio il link al mio ebook gratuito “5 segreti per migliorare la propria vita“, che sono convinto ti potrà servire per dare una svolta alla tua vita. Clicca qui per scaricarlo.

Se poi ci aggiungi anche l’esercizio di questo articolo, farai passi da gigante e ti catapulterai in alto, come un razzo.

Come sempre, se hai trovato l’articolo di tuo interesse ti chiedo di condividerlo con più persone possibile per permettere anche agli altri di raggiungere la loro felicità.

Reader Interactions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *